Ampelmännchen - Omino dei semafori di Berlini
Ampelmännchen

Scopri cos'è l'Ampelmännchen, chi è il misterioso omino col cappello e perché è diventato un'icona della cultura popolare tedesca nonché il simbolo di Berlino.

L’Ampelmännchen è l'omino dei semafori delle strisce pedonali di Berlino che si trovano nella zona occupata, in passato, dalla Repubblica Democratica Tedesca (Berlino Est o parte Sovietica).

Creato nel 1961, l’omino con cappello aveva un aspetto abbastanza infantile, con una testa grande e le gambe corte, ottenendo, nel corso degli anni, una grande popolarità.

Lunga vita all’Ampelmännchen!

Dopo l’unificazione della Germania, si cercò di uniformare i semafori del paese, senza però riuscire mai a farlo. Si possono pertanto vedere vari tipi di semafori ubicati in tutta la città.

Nel 1995 iniziarono le campagne di solidarietà a favore dell’Ampelmännchen, con cui si rivendicava la sua appartenenza alla cultura tedesca orientale. Le proteste ottennero il risultato sperato e si riubicarono molti dei vecchi semafori, ormai ritirati dalle strade.

Oggigiorno, a Berlino si può vedere ovunque il simpatico omino, su magliette, calzini, bicchieri e giocattoli, ma anche su tanti altri articoli in vendita.