Nuova Guardia di Berlino

La Nuova Guardia (Neue Wache) fu costruita nel 1918, per commemorare la sconfitta delle truppe napoleoniche e celebrare la liberazione di Berlino. Scopri uno degli esempi del neoclassicismo tedesco.

La Nuova Guardia (Neue Wache) fu costruita nel 1918, per commemorare la sconfitta delle truppe napoleoniche e celebrare la liberazione di Berlino.

L’impressionante edificio neoclassico, situato nella strada Unter den Linden, presenta nella sua facciata un porticato con colonne doriche, che le danno un aspetto grandioso.

Nel corso degli anni, l’edificio ha svolto varie funzioni: dal 1931 fu utilizzato come monumento, in omaggio alle vittime della Prima Guerra Mondiale, nel 1960 fu dedicato alle vittime del nazismo, mentre oggi è un luogo che commemora tutte le vittime delle guerre, del fascismo o di qualsiasi altra ingiustizia del mondo.

All’interno

Il grande edificio della Nuova Guardia è stato più volte ristrutturato al suo interno, accogliendo, per molto tempo, una fiamma e i resti di un soldato sconosciuto.

Oggi è abitato soltanto dalla commovente scultura di una donna che sostiene, fra le sue braccia, il corpo senza vita di suo figlio (Madre con figlio morto di Käthe Kollwitz).

La scultura, che si trova al di sotto di una grande apertura del tetto, è esposta alle intemperie, patendo il freddo e la pioggia, e rappresenta la sofferenza del popolo.

Un luogo speciale

Per la sua privilegiata ubicazione, nella strada Unter den Linden, che lo rende un punto di passaggio obbligatorio, la Nuova Guardia è uno dei luoghi che meritano la pena d’essere visitati a Berlino.

L'affascinante scultura di una madre, che stringe fra le sue braccia il figlio morto, è realmente commovente, soprattutto per il contrasto con il grande edificio, che la fa sembrare ancora più solitaria.

Trasporto

Metro: Französische Straße e Friedrichstraße, linea U6.
Autobus: linea 100.

Luoghi vicini

Museo di Storia Tedesca (104 m)
Bebelplatz (118 m)
Altes Museum (295 m)
Unter den Linden (322 m)
Museo Nuovo di Berlino (332 m)