Bebelplatz

All'estremo sud di Unter den Linden troviamo Bebelplatz, tristemente nota a causa del Rogo dei Libri del 1933. Accoglie il Teatro dell'Opera e la chiesa Cattolica Romana più antica della Germania.

La Piazza Bebel (Bebelplatz), anticamente chiamata "Opernplatz", è situata nel lato sud del viale Unter den Linden, la principale arteria di Berlino.

Il Rogo dei Libri

La piazza è conosciuta per la notte del 10 maggio 1933, quando fu lo scenario di un grande rogo in cui si bruciarono migliaia di libri di autori censurati dai nazisti, come Karl Marx, Heinrich Heine o Sigmund Freud.

A tal proposito, è interessante citare una frase di Heinrich Heine, tratta da un libro del 1817 (scritto più di 100 anni fa), che affermò: "Là dove si bruciano i libri si finisce per bruciare anche gli uomini".

Nel centro della piazza si può vedere una lastra di vetro con uno scaffale vuoto, un monumento in ricordo del rogo dei libri del 1933. Le dimensioni dello scaffale sono le stesse dell'area occupata, in quella tragica notte, dai libri.

Gli edifici della Bebelplatz

Bebelplaz si trova circondata da interessanti edifici; ad est della piazza vi è il fantastico edificio dell’Opera di Berlino, nel lato ovest si trovano gli edifici dell’Università Humboldt e a sud è situata la Cattedrale di Santa Eduvigis, la chiesa cattolica romana più antica della città.

Trasporto

Metro: Französische Straße, linea U6.

Luoghi vicini

Nuova Guardia di Berlino (118 m)
Unter den Linden (210 m)
Museo di Storia Tedesca (221 m)
Altes Museum (410 m)
Gendarmenmarkt (415 m)